• Home
  • News
  • Top cucina in gres porcellanato: pro e contro

Top cucina in gres porcellanato: pro e contro

I vantaggi di un top in gres porcellanato 

Il gres porcellanato è un materiale versatile e resistente, adatto per molteplici applicazioni, non solo a livello architettonico ma anche di interior design, incluso il piano di lavoro della cucina. In questo articolo passeremo in rassegna i tanti vantaggi di un top in gres, facendo una panoramica completa delle valutazioni che possono condurre a questa scelta e delle opportunità che offrono le superfici ceramiche di grande formato.

ITALGRANITI Travertini gres porcellanato effetto marmo chiaro bianco

 

Un top cucina o un piano di lavoro in gres porcellanato rappresenta una scelta che coniuga stile e funzionalità: offre, infatti, numerosi vantaggi in termini di resistenza, durata, igiene e facilità di pulizia, e al contempo valorizza l’ambiente con un elemento d’arredo che gioca un ruolo da protagonista. Bellezza, versatilità e praticità: esigenze che le grandi lastre in gres porcellanato di Italgraniti Group soddisfano appieno, anche grazie all’estensione del formato massimo, che raggiunge i 160x320 cm. L’intrinseca qualità tecnica della ceramica prescinde dagli spessori disponibili (6 mm e 12 mm), i quali garantiscono, invece, la più ampia libertà applicativa.

Stile e funzionalità di un top in gres porcellanato di grande formato

Le grandi lastre ceramiche nascono da un’avanzata tecnologia produttiva e da una ricerca estetica particolarmente attenta all’impatto che superfici così estese possono avere sugli ambienti di vita. Si tratta, infatti, di formati che possiamo senz’altro definire imponenti, e che arrivano a 160x320 cm. I due spessori disponibili (12 mm e 6 mm) ne permettono una molteplicità di utilizzi, non solo a parete ma anche a pavimento, e ovviamente per il rivestimento di mobili e piani di lavoro. Alle migliori performance tecniche, tipiche del gres porcellanato più evoluto, si abbinano texture grafiche con una definizione elevatissima per tutti i look di maggior tendenza dell’interior design contemporaneo e colori vividi e raffinati. Qui puoi farti un’idea della ricchezza delle collezioni (firmate Italgraniti o Impronta) che prevedono lo spessore 6 mm, spesso abbinato ad altre tecnologie ceramiche; qui trovi, invece, il catalogo Italstone, dedicato unicamente alle grandi lastre.

Top cucina gres porcellanato: quale spessore utilizzare?

Le lastre ceramiche di grandi dimensioni in 6 mm di spessore permettono di creare top cucina anche con spessori importanti. Le lastre fungono, infatti, da finitura di “anime” di varia natura costituite da materiali non nobili, come pannelli di multistrato o di schiume rigida di polistirene. Opportune lavorazioni dello spessore consentono di realizzare con precisione sia l’incontro delle superfici ortogonali che gli spigoli a tre facce, senza l’utilizzo di profili plastici o metallici, così da dare al top cucina un aspetto monolitico di grande impatto estetico. Aspetto che, col suo peso ridotto, lo spessore di 6 mm estende anche alle ante e ai cassetti del mobile cucina.

L’alternativa a questa tipologia costruttiva del top cucina in gres porcellanato prevede l’utilizzo delle lastre di spessore 12 mm; in questo modo, il piano di lavoro avrà uno spessore più contenuto ma sarà interamente composto di ceramica, con spigoli e bordi privi anche della minima giunzione. Ovviamente nulla vieta di combinare le due soluzioni, ad esempio un top 12 mm con ante e cassetti rivestiti in ceramica spessa 6 mm. Questa combinazione è possibile, ad esempio, per Sahara Noir e Calacatta Macchia Vecchia, due dei numerosi effetto marmo di Italstone, il brand del Gruppo specializzato in grandi lastre ceramiche.



ITALSTONE gres porcellanato cucine Effetto marmo 02 Art02

 

Top cucina gres porcellanato: pro e contro

Questo importantissimo elemento di arredo svolge una funzione centrale in cucina. L’opportunità di realizzarlo con grandi lastre di gres porcellanato presenta per lo più vantaggi, sia di ordine estetico che di ordine pratico, ma anche qualche piccolo svantaggio, che è bene conoscere. Partiamo con i pro di questa scelta:

Resistenza e durata nel tempo: il gres porcellanato è un materiale eccezionalmente resistente all'usura, ai graffi, alle macchie e al calore. Non teme pentole bollenti, coltelli affilati o urti accidentali, garantendo una superficie durevole nel tempo.
Igiene e facilità di pulizia: la superficie non porosa del gres porcellanato impedisce l'assorbimento di liquidi e batteri, rendendola facile da pulire e da igienizzare, come abbiamo già spiegato in questo articolo. Con un panno in microfibra umido (e poco detergente neutro di tanto in tanto) il tuo top cucina in gres porcellanato tornerà a splendere.
• Varietà di effetti e colori: a livello estetico, il gres porcellanato è disponibile in una grande varietà di opzioni, in grado di armonizzarsi con gli stili più diversi e di soddisfare gusti e sensibilità anche molto distanti tra loro.
• Uno dei formati ceramici più grandi sul mercato: il formato nativo (160x320 o 120x280 cm) è decisamente imponente e consente di ricavare, in modo praticamente sartoriale, qualsiasi formato minore.
Resistenza al fuoco e alle macchie: il gres porcellanato è insensibile alle alte temperature (come quelle di una pentola appena tolta dalla fiamma) e cibi e bevande non hanno modo di penetrare sotto la superficie, rischiando di macchiare il materiale. Non teme nemmeno i detergenti comunemente utilizzati per la pulizia.
Ecosostenibilità: il gres porcellanato è un materiale realizzato con materie prime naturali largamente disponibili in natura; lo spessore di 6 mm, inoltre, lo rende una scelta responsabile dal punto di vista ambientale perché chiede meno al pianeta. Rende il gres sostenibile dal punto di vista ambientale anche il suo lungo ciclo di vita e la possibilità di riciclarlo come inerte.

Tra i motivi che potrebbero farvi orientare su altri materiali possiamo citare:

• Il costo: un top cucina in gres porcellanato può avere un costo più elevato rispetto al laminato o al quarzo. Tuttavia, la sua resistenza e la sua durata nel tempo lo rendono un investimento a lungo termine.
Freddezza al tatto: il gres porcellanato è un materiale naturalmente freddo al tatto. Se desideri una superficie più calda, puoi optare per finiture plastiche effetto legno o pietra. Attenzione, però: in questo caso qualche cautela in più nell’utilizzo è d’obbligo.
Realizzazione su misura e posa specializzata: la produzione di un top cucina in gres va affidata a ditte specializzate. Anche per la posa è importante ricorrere a un posatore esperto, in grado di realizzare un lavoro impeccabile e duraturo.

 

Top cucina gres porcellanato: colori ed effetti 

Il gres porcellanato è un materiale in grado di esprimere una varietà pressoché infinita di colori e di texture grafiche, una ricchezza in termini di progettazione di ambienti e arredi che va incontro alle esigenze del design più esigente e più innovativo. Coi suoi tre brand, Italgraniti Group offre a progettisti e interior designer un catalogo di soluzioni raffinate per qualsiasi top cucina o piano di lavoro. Vediamo tra quali look e tra quali colori è possibile scegliere:

  • Effetto marmo: grande importanza ha l’effetto marmo, con riproduzioni ultra-realistiche di alcuni tra i marmi più ricercati, come le collezioni Marble Experience e Charm Experience di Italgraniti o i Marmi di Impronta.
  • Effetto pietra: altro look dal fascino intramontabile, l’effetto pietra trova ampio spazio nel catalogo Impronta, con collezioni come Limestone e Ardesia.
  • Effetto metallo: la collezione Magnetica di Impronta rappresenta l’identità più sofisticata ed esclusiva del metallo, grazie a sei superfici vitali, in costante mutamento cromatico.
  • Tinte unite: Nuances (di Italgraniti) è una grande collezione che si ispira al cemento pigmentato e che, dietro la sua estetica minimalista, nasconde una complessa ricerca incentrata sulla materia ceramica. Una proposta di calibrata essenzialità, un profondo studio cromatico che ha portato a ben 14 tinte unite (dal salvia al ruggine, dal rosa al giallo) e a 6 originali reinterpretazioni del terrazzo veneziano.

Segui questo link se vuoi esplorare il catalogo di grandi lastre Italgraniti Group in cerca di ispirazioni: troverai solo gres porcellanato di grande formato spesso 6 o 12 mm.



ITALGRANITI essence gres porcellanato effetto legno taupe beige mandorla

continue reading
Cosa rovina il gres porcellanato?
Il gres porcellanato è un materiale estremamente compatto e resistente, pratico, versatile e facile da pulire, ma non è immune da danni. Vediamo, in questo articolo, alcuni fattori che possono compromettere la bellezza di una superficie ceramica. 
MILANO DESIGN WEEK 2024

À l'occasion de la Milan Design Week, le showroom milanais du Groupe sera renouvelé en ajoutant 200 mètres carrés supplémentaires d'espace d'exposition.